Addio alla cellulite con la pressoterapia a infrarossi

  • di

Al centro La Perla Nera Tan and Beauty Club di Lissone, tra Monza e Milano, un
innovativo trattamento per ripristinare e migliorare la circolazione venosa e linfatica

Risparmiare tempo e ottenere risultati più veloci nel rimodellamento della silhouette? In una
parola pressoterapia, meglio con infrarossi per ripristinare e migliorare la circolazione venosa
e linfatica, la cui disfunzione è causa di ritenzione idrica e cellulite.
«Tutte conosciamo l’efficacia del pressomassaggio per il miglioramento della circolazione
linfatica e la riduzione dell’edema a questo trattamento promette di lavorare anche sulla
cellulite – spiega Paola Morandi, titolare del centro La Perla Nera Tan and Beauty Club di
Lissone, tra Monza e Milano, specializzato in trattamenti innovativi, con programmi specifici
per viso e corpo, macchinari tecnologici e una vasta gamma di prodotti di bellezza delle
migliori marche -. Gli infrarossi, incorporati nei gambali che si gonfiano sgonfiano simulando
il massaggio, hanno come obiettivo il miglioramento della circolazione ematica e, tramite
l’innalzamento della temperatura la velocizzazione del metabolismo. La seduta viene
effettuata con dei pantaloni in cartene o in Tnt che assicurano l’igiene e può essere utilizzata
in combinazione ad altri trattamenti corpo come bendaggi e maschere che, attivate dagli
infrarossi, riescono a migliorarne l'efficacia».
Quante sedute sono necessarie? «Almeno 10 con frequenza bisettimanale – prosegue morandi
-. La sensazione di benessere è immediata. Già dalla prima seduta si riscontra una riduzione
della cellulite e le gambe sono più sgonfie e leggere. Il trattamento è sconsigliato a chi soffre di
fragilità capillare e alle donne in stato di gravidanza».

Al centro La Perla Nera Tan and Beauty Club di Lissone, tra Monza e Milano, un
innovativo trattamento per ripristinare e migliorare la circolazione venosa e linfatica

Risparmiare tempo e ottenere risultati più veloci nel rimodellamento della silhouette? In una
parola pressoterapia, meglio con infrarossi per ripristinare e migliorare la circolazione venosa
e linfatica, la cui disfunzione è causa di ritenzione idrica e cellulite.
«Tutte conosciamo l’efficacia del pressomassaggio per il miglioramento della circolazione
linfatica e la riduzione dell’edema a questo trattamento promette di lavorare anche sulla
cellulite – spiega Paola Morandi, titolare del centro La Perla Nera Tan and Beauty Club di
Lissone, tra Monza e Milano, specializzato in trattamenti innovativi, con programmi specifici
per viso e corpo, macchinari tecnologici e una vasta gamma di prodotti di bellezza delle
migliori marche -. Gli infrarossi, incorporati nei gambali che si gonfiano sgonfiano simulando
il massaggio, hanno come obiettivo il miglioramento della circolazione ematica e, tramite
l’innalzamento della temperatura la velocizzazione del metabolismo. La seduta viene
effettuata con dei pantaloni in cartene o in Tnt che assicurano l’igiene e può essere utilizzata
in combinazione ad altri trattamenti corpo come bendaggi e maschere che, attivate dagli
infrarossi, riescono a migliorarne l'efficacia».
Quante sedute sono necessarie? «Almeno 10 con frequenza bisettimanale – prosegue morandi
-. La sensazione di benessere è immediata. Già dalla prima seduta si riscontra una riduzione
della cellulite e le gambe sono più sgonfie e leggere. Il trattamento è sconsigliato a chi soffre di
fragilità capillare e alle donne in stato di gravidanza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *